titolo
Locanda La Molara
SINDACATI  -  COLDIRETTI
Coldiretti; Cade il “segreto di Stato” sui cibi stranieri Risultato storico
09 SETTEMBRE 2020 - Ore 22:19

Cade il “segreto di Stato” sui cibi stranieri che arrivano in Italia e sarà finalmente possibile conoscere il nome delle aziende che importano gli alimenti dall’estero dai quali dipende ben l’84% degli allarmi sanitari scattati in Italia nel 2019.  Lo annuncia la Coldiretti nel riferire dello storico risultato ottenuto nel decreto Semplificazioni sul quale il Governo ha posto la fiducia alla Camera. Nel Provvedimento è infatti inserita una norma fortemente sostenuta dalla Coldiretti che finalmente assicura la massima trasparenza sui flussi agroalimentari. Il decreto – sottolinea la Coldiretti - prevede che il Ministero della Salute renda disponibili, ogni sei mesi, attraverso la pubblicazione sul sito internet nella sezione “Amministrazione trasparente” tutti i dati relativi ad alimenti, mangimi e animali destinati al consumo in arrivo dalla Unione e dai Paesi extracomunitari. Inoltre – precisa la Coldiretti - saranno resi noti anche i dati identificativi “degli operatori che abbiano effettuato le operazioni di entrata, uscita e deposito dei suddetti prodotti”. Per tutti i cittadini sarà dunque possibile accedere alle informazioni relative alla reale origine dei prodotti che portano in tavola. Si tratta – spiega la Coldiretti- di un risultato storico raggiunto grazie alla battaglia della trasparenza che la principale Organizzazione agricola europea sta portando avanti da anni per consentire ai consumatori di disporre di informazione corrette su quello che mangiano. Una misura – precisa la Coldiretti - finalizzata a distinguere il vero made in Italy e a garantire scelte di acquisto consapevoli. “In un momento difficile per l’economia dobbiamo portare sul mercato il valore aggiunto della trasparenza per combattere la concorrenza sleale al Made in Italy” ha affermato il presidente della Coldiretti Ettore Prandini nel sottolineare che “il superamento del “segreto di Stato” sulle informazioni che attengono alla salute ed alla sicurezza di tutti i cittadini  realizza una condizione di piena legalità diretta a consentire lo sviluppo di filiere agricole tutte italiane che sono ostacolate dalla concorrenza sleale di imprese straniere e nazionali, che, attraverso marchi, segni distintivi e pubblicità, si appropriano illegittimamente dell’identità italiana dei prodotti agroalimentari”. Si tratta di un provvedimento importante che si affianca all’etichettatura obbligatoria che è già in vigore in Italia per molti prodotti e che la Coldiretti chiede di estendere in ambito Ue a tutto l’agroalimentare. La misura osteggiata da anni dalle agguerrite lobby abbatte uno storico muro e mette fine all’inganno dei prodotti stranieri spacciati per italiani anche per consentire interventi più tempestivi in caso di allarmi alimentari che provocano gravi turbative sul mercato ed ansia e preoccupazione nei consumatori, a fronte all’impossibilità di conoscere la provenienza degli alimenti coinvolti. Nel 2019 in Italia è infatti scoppiato più di un allarme alimentare al giorno per un totale di ben 371 notifiche inviate all’Unione Europea tra le quali solo 58 (16%) hanno riguardato prodotti con origine nazionale, mentre 162 provenivano da altri Paesi dell’Unione Europea (43%) e 151 da Paesi extracomunitari (41%), secondo uno studio della Coldiretti sui dati del Rassf.  In altre parole – precisa la Coldiretti – oltre quattro prodotti su cinque pericolosi per la sicurezza alimentare arrivano dall’estero (84%). In questi casi – conclude la Coldiretti – le maggiori preoccupazioni sono proprio determinate dalla difficoltà di individuare e rintracciare rapidamente i prodotti a rischio per toglierli dal commercio generando un calo di fiducia che provoca il taglio generalizzato dei consumi e che spesso ha messo in difficoltà ingiustamente interi comparti economici, con la perdita di posti di lavoro.



Comunicato - Napoli - 09 SETTEMBRE 2020 - Ore 22:19






NEWS SINDACATI

Stellantis dalla "unione" PSA e FCA; Spera, UGL: Puntare sui dipendenti
SINDACATI  -  UGL
L’Ugl Metalmeccanici “considera molto importante l’incontro avvenuto con l’amministratore

LEGGI NOTIZIA
Coldiretti; Gli Under 35 scommettono sull'Agricoltura Boom di imprese
SINDACATI  -  COLDIRETTI
In controtendenza rispetto all’andamento generale nel 2020, con la crisi provocata dall’emergenza Covid

LEGGI NOTIZIA
Ex Irisbus; Spera, UGL: Bisogna salvaguardare le aziende italiane
SINDACATI  -  UGL
“C’è bisogno di salvaguardare le aziende e le produzioni Italiane: nel 2019 IIA è riuscita

LEGGI NOTIZIA
Coldiretti, Censimento, in Campania, del settore agricolo Capire i cambiamenti
SINDACATI  -  COLDIRETTI
Al via il settimo censimento generale dell’agricoltura che servirà a capire come sta cambiando il

LEGGI NOTIZIA
Coldiretti Avellino: Sulla A16 non "sosta", negli autogrill, il vino irpino
SINDACATI  -  COLDIRETTI
“Sei in un Paese meraviglioso”, recitano i cartelli pubblicitari sulle autostrade, ma evidentemente

LEGGI NOTIZIA
Whirlpool; Spera, UGL: Il Governo deve farsi sentire con la multinazionale
SINDACATI  -  UGL
“Nonostante Whirlpool abbia confermato la cassa integrazione per i lavoratori di Napoli fino al 31 Marzo,

LEGGI NOTIZIA
Coldiretti; Il COVID e gli effetti sul turismo enogastronomico
SINDACATI  -  COLDIRETTI
Ammonta a 53 miliardi il taglio delle spese turistiche in Italia nel 2020 per l’emergenza Covid con 1/3 delle

LEGGI NOTIZIA
Coldiretti; COVID Ristorazione a dura prova ma record asporto "in giorni rossi"
SINDACATI  -  COLDIRETTI
Il taglio delle spese di fine anno a tavola rischia di dare il colpo di grazia ai consumi alimentari degli italiani

LEGGI NOTIZIA
UltimeNews


Foto
Maria Pallini: Reddito di Cittadinanza è fondamentale ma punire eventuali furbi
POLITICA  -  MOVIMENTO CINQUE STELLE
"La notizia dell'operazione condotta dalla Guardia di Finanza del Comando provinciale di Avellino che ha portato alla scoperta e alla denuncia di 68 persone che, nel 2020, avrebbero percepito in Irpinia il reddito di cittadinanza senza averne diritto per oltre 700mila euro desta

LEGGI NOTIZIA

Foto
GdF; Indagini su indebita percezione del Reddito di Cittadinanza 68 denunce
CRONACA  - 
Prosegue senza sosta l’attività della Guardia di Finanza nella provincia irpina a contrasto dell'indebita percezione di sussidi ai danni del pubblico Erario. I Finanzieri del Comando Provinciale di Avellino, nel corso del 2020, hanno intensificato i controlli verso

LEGGI NOTIZIA

Foto
Carabinieri; Ultranovantenne chiama il 112 “Sono rimasta al freddo Sto male”
CRONACA  - 
“Sono rimasta al freddo. Sto male”. È la richiesta di aiuto di una ultranovantenne dell'alta Irpinia che si è vista costretta a chiamare il 112 per un problema all’impianto di riscaldamento. L’operatore della Centrale Operativa ha ricevuto la telefonata

LEGGI NOTIZIA

Foto
Provincia; Lavori su strade Dall'Ufita a Baiano, Mercogliano, Summonte, Chianche
ENTI  -  PROVINCIA
Avellino. Dall'Ente Provincia: Al via un piano di interventi sulla rete stradale di competenza della Provincia. Nei prossimi giorni partirà una serie di lavori in diverse zone del territorio. Sono stati già affidati alle imprese aggiudicatarie i lavori di messa in

LEGGI NOTIZIA

Foto
Regione; ARPAC Incendio in un deposito di pellami Verifica degli effetti
ENTI  -  REGIONE CAMPANIA
Napoli. A.R.P.A.C. è intervenuta tempestivamente, nella giornata di Martedì 19 Gennaio 2021, a supporto di Carabinieri e Vigili del fuoco, per valutare gli effetti ambientali dell’incendio divampato nel pomeriggio in un deposito di pellami in località Banzano nel

LEGGI NOTIZIA