titolo
Autotrasporti Guerriero
ATTUALITA  - 
CdM; 18/5 31/7 Spostamenti persone Modalità attività economiche e sociali
16 MAGGIO 2020 - Ore 02:23

RomaIl Consiglio dei Ministri si è riunito ieri, Venerdì 15 Maggio 2020, alle ore 13.00 a Palazzo Chigi, sotto la presidenza del Presidente Giuseppe Conte. Segretario il Sottosegretario alla Presidenza Riccardo FraccaroIl Consiglio dei Ministri, sospeso alle 16.05 di ieri, è ripreso alle 17.40. Sospeso nuovamente alle 18.05, è ripreso alle 22.55 ed è terminato all’1.20 di oggi, Sabato 16 Maggio 2020.

DELIBERAZIONI A NORMA DEL TESTO UNICO SUGLI ENTI LOCALI

Il Consiglio dei Ministri, su proposta del Presidente Giuseppe Conte e del Ministro della salute Roberto Speranza, ha approvato un decreto-legge che introduce ulteriori misure urgenti per fronteggiare l’emergenza epidemiologica da COVID-19.

Il decreto delinea il quadro normativo nazionale all’interno del quale, dal 18 Maggio al 31 Luglio 2020 (NDR: In sostanza, 31 Luglio, il termine "decretato" a gennaio quale fine o "presunta fine dell'emergenza), con appositi decreti od ordinanze, statali, regionali o comunali, potranno essere disciplinati gli spostamenti delle persone fisiche e le modalità di svolgimento delle attività economiche, produttive e sociali.

- Spostamenti

A partire dal 18 Maggio 2020, gli spostamenti delle persone all’interno del territorio della stessa regione non saranno soggetti ad alcuna limitazione. Lo Stato o le Regioni, in base a quanto previsto dal decreto-legge 25 Marzo 2020, n. 19, potranno adottare o reiterare misure limitative della circolazione all’interno del territorio regionale relativamente a specifiche aree interessate da un particolare aggravamento della situazione epidemiologica.
Fino al 2 Giugno 2020 restano vietati gli spostamenti, con mezzi di trasporto pubblici e privati, in una regione diversa rispetto a quella in cui attualmente ci si trova, così come quelli da e per l’estero, salvo che per comprovate esigenze lavorative, di assoluta urgenza o per motivi di salute; resta in ogni caso consentito il rientro presso il proprio domicilio, abitazione o residenza. 
A decorrere dal 3 Giugno 2020, gli spostamenti tra regioni diverse potranno essere limitati solo con provvedimenti statali adottati ai sensi dell’articolo 2 del decreto-legge 25 Marzo 2020, n. 19, in relazione a specifiche aree del territorio nazionale, secondo principi di adeguatezza e proporzionalità al rischio epidemiologico effettivamente presente in dette aree. 
Tali norme varranno anche per gli spostamenti da e per l’estero, che potranno essere limitati solo con provvedimenti statali anche in relazione a specifici Stati e territori, secondo principi di adeguatezza e proporzionalità al rischio epidemiologico e nel rispetto dei vincoli derivanti dall’ordinamento dell’Unione europea e degli obblighi internazionali. Saranno comunque consentiti gli spostamenti tra la Città del Vaticano o la Repubblica di San Marino e le regioni confinanti.
È confermato il divieto di mobilità dalla propria abitazione o dimora per le persone sottoposte alla misura della quarantena per provvedimento dell’autorità sanitaria in quanto risultate positive al virus COVID-19, fino all’accertamento della guarigione o al ricovero in una struttura sanitaria o altra struttura allo scopo destinata.
La quarantena precauzionale è applicata con provvedimento dell’autorità sanitaria ai soggetti che hanno avuto contatti stretti con casi confermati di soggetti positivi al virus COVID-19 e agli altri soggetti indicati con i provvedimenti adottati ai sensi dell'articolo 2 del decreto-legge n. 19 del 2020.
Resta vietato, l’assembramento di persone in luoghi pubblici o aperti al pubblico.
Le funzioni religiose con la partecipazione di persone si svolgono nel rispetto dei protocolli sottoscritti dal Governo e dalle rispettive confessioni, contenenti le misure idonee a prevenire il rischio di contagio.

- Attività economiche e produttive

A partire dal 18 Maggio, le attività economiche, produttive e sociali devono svolgersi nel rispetto dei contenuti di protocolli o linee guida, idonei a prevenire o ridurre il rischio di contagio nel settore di riferimento o in ambiti analoghi, adottati dalle regioni o dalla Conferenza delle regioni e delle province autonome, nel rispetto dei principi contenuti nei protocolli o nelle linee guida nazionali. In assenza di quelli regionali trovano applicazione i protocolli o le linee guida adottati a livello nazionale. Le misure limitative delle attività economiche e produttive possono essere adottate, nel rispetto dei principi di adeguatezza e proporzionalità, con provvedimenti statali emanati ai sensi dell’articolo 2 del decreto legge n. 19 del 2020 o, nelle more di tali provvedimenti, dalle Regioni.
Per garantire lo svolgimento in condizioni di sicurezza delle attività economiche, produttive e sociali, le regioni monitorano con cadenza giornaliera l'andamento della situazione epidemiologica nei propri territori e, in relazione a tale andamento, le condizioni di adeguatezza del sistema sanitario regionale. I dati del monitoraggio sono comunicati giornalmente dalle regioni al Ministero della salute, all’Istituto superiore di sanità e al Comitato tecnico-scientifico.
In relazione all’andamento della situazione epidemiologica sul territorio, la singola regione, informando contestualmente il Ministro della salute, può introdurre misure derogatorie, ampliative o restrittive, rispetto a quelle disposte a livello statale.

- Sanzioni

Il mancato rispetto dei contenuti dei protocolli o delle linee guida regionali o, in assenza, nazionali, che non assicuri adeguati livelli di protezione, determina la sospensione dell’attività economica o produttiva fino al ripristino delle condizioni di sicurezza.
Salvo che il fatto costituisca reato diverso da quello di cui all’articolo 650 del codice penale (“Inosservanza dei provvedimenti dell'Autorità”), le violazioni delle disposizioni del decreto, o dei decreti e delle ordinanze emanati per darne attuazione, sono punite con la sanzione amministrativa di cui all’articolo 4, comma 1, del decreto-legge 25 Marzo 2020 n. 19, che prevede il pagamento di una somma da euro 400 a euro 3.000, aumentata fino a un terzo se la violazione avviene mediante l'utilizzo di un veicolo.
Nei casi in cui la violazione sia commessa nell’esercizio di un’attività di impresa, si applica altresì la sanzione amministrativa accessoria della chiusura dell’esercizio o dell’attività da 5 a 30 giorni. Ove necessario per impedire la prosecuzione o la reiterazione della violazione, l’autorità procedente può disporre la chiusura provvisoria dell’attività o dell’esercizio per una durata non superiore a 5 giorni, eventualmente da scomputare dalla sanzione accessoria definitivamente irrogata, in sede di sua esecuzione. In caso di reiterata violazione della medesima disposizione la sanzione amministrativa è raddoppiata e quella accessoria è applicata nella misura massima.

*****

DELIBERAZIONI A NORMA DEL TESTO UNICO SUGLI ENTI LOCALI

Il Consiglio dei Ministri, su proposta del Ministro dell’interno Luciana Lamorgese, ha deliberato lo scioglimento del Consiglio comunale di Maniace (CT) in esito ad accertati condizionamenti della vita amministrativa da parte delle organizzazioni criminali locali.

*****

LEGGI REGIONALI

Il Consiglio dei Ministri, su proposta del Ministro per gli affari regionali e le autonomie Francesco Boccia, ha esaminato nove leggi delle Regioni e delle Province autonome e ha quindi deliberato di non impugnare:

  1.  la legge della Regione Campania n. 6 del 12/03/2020, recante “Misure a sostegno dei proprietari di immobili abusivi acquistati in oggettiva buona fede e modifiche urgenti di leggi regionali in materia di governo del territorio”;
  2.  la legge della Regione Basilicata n. 12 del 20/03/2020, recante “Collegato alla legge di stabilità regionale 2020”;
  3. la legge della Regione Umbria n. 1 del 20/03/2020, recante “Disposizioni collegate alla Legge di stabilità 2020-2022 della Regione Umbria”;
  4. la legge della Regione Umbria n. 2 del 20/03/2020, recante “Disposizioni per la formazione del bilancio di previsione 2020-2022 della Regione Umbria (Legge di stabilità regionale 2020)”;
  5. la legge della Regione Umbria n. 3 del 20/03/2020, recante “Bilancio di previsione della Regione Umbria 2020-2022”;
  6.  la legge della Regione Valle d’Aosta n. 4 del 25/03/2020, recante “Prime misure regionali urgenti di sostegno per famiglie, lavoratori e imprese connesse all’emergenza epidemiologica da COVID-19.”;
  7. la legge della Regione Puglia n. 8 del 27/03/2020, recante “Interventi regionali di tutela e valorizzazione processioni della settimana santa: le settimane sante pugliesi patrimonio immateriale della Regione”;
  8. la legge della Regione Puglia n. 10 del 27/03/202019, recante “Promozione e sostegno alle attività di valorizzazione dei luoghi della memoria del novecento e degli archivi storici della Puglia”.
  9.  la legge della Regione Puglia n. 11 del 27/03/2020 “Esenzione dal pagamento dell’imposta regionale sulle attività produttive (IRAP)”.


 



Comunicato - Roma - 16 MAGGIO 2020 - Ore 02:23






NEWS ATTUALITA

Qualità dell'aria ad Avellino, Monteforte I., Mercogliano; Istanza M5S
ATTUALITA  - 
Un’azione corale quella messa in campo dai consiglieri comunali di Avellino, Mercogliano e Monteforte

LEGGI NOTIZIA
Summonte; AURUM qualità oro dei piatti di Matarazzo e "poesia" del D'Annunzio
ATTUALITA  - 
Summonte. AURUM, il ristorante con proprietà dell'Ingegnere, Mario Mararazzo torna a deliziare i palati e

LEGGI NOTIZIA
"Salute"; COVID App Immuni è su base "volontaria" Puoi scaricarla anche da qui
ATTUALITA  - 
Roma. Ministero della Salute: Dopo 24 ore dal lancio di Immuni, la app per il tracciamento dei

LEGGI NOTIZIA
Protezione Civile; COVID 321 casi in più
ATTUALITA  - 
Roma. Dipartimento Protezione Civile: Continua l’impegno del Dipartimento nelle attività di

LEGGI NOTIZIA
VV F; 2 Giugno Festa della Repubblica "ristretta" dal COVID ma "densa" FOTO
ATTUALITA  - 
Avellino. Ieri, 2 Giugno l'Italia ha festeggiato il 74° anniversario della Repubblica Italiana. I Vigili del

LEGGI NOTIZIA
Ministero della Salute; COVID Il "bollettino di oggi, 2 Giugno
ATTUALITA  - 
Roma. Ministero della Salute: I dati del monitoraggio sanitario sulla diffusione del nuovo coronavirus diffusi alle

LEGGI NOTIZIA
"Salute"; 1 Giugno COVID 178 positivi in più Il dato più basso
ATTUALITA  - 
Roma. Ministero della Salute: Continua il trend generale in discesa dei nuovi positivi relativamente al COVID.

LEGGI NOTIZIA
Carabinieri; Ariano, Castiello arriva per il Comando Famiglietti a Sant'Angelo
ATTUALITA  - 
Cambio al vertice della stazione Carabinieri di Ariano Irpino. Il nuovo Comandante è il Maresciallo Maggiore

LEGGI NOTIZIA
UltimeNews


Foto
"Idea Atripalda"; La "festa" dell'ultimo giorno di scuola Non "perdiamola"
COMUNI  -  ATRIPALDA
"Idea Atripalda": "Molti comuni stanno organizzando un ultimo giorno di scuola da vivere non dietro lo schermo di un pc o di un tablet. Il Ministero dell’Istruzione, dopo il via libera del Comitato Tecnico Scientifico, da la possibilità di svolgere

LEGGI NOTIZIA

Foto
Qualità dell'aria ad Avellino, Monteforte I., Mercogliano; Istanza M5S
ATTUALITA  - 
Un’azione corale quella messa in campo dai consiglieri comunali di Avellino, Mercogliano e Monteforte Irpino del MoVimento 5 Stelle, unitamente agli attivisti della provincia, che hanno posto all’attenzione delle rispettive amministrazioni un’istanza formale in merito

LEGGI NOTIZIA

Foto
UIL; Inaugurazione sede a Solofra Risolvere le istanze del territorio; Simeone
SINDACATI  -  UIL
Inaugurata a Solofra la sede della Uil. Taglio del nastro alla presenza del segretario generale Luigi Simeone, del Sindaco di Solofra, Michele Vignola ed il Parroco della Collegiata di San Michele. “Aprire una nuova sede, in questo periodo è la cifra dell'impegno della UIL

LEGGI NOTIZIA

Foto
Regionali; M5S balla da solo Vinca la Campania Costa out, "ripiego" regionarie?
ENTI  -  REGIONE CAMPANIA
"Ci abbiamo provato ad indicare la strada per un cambiamento condiviso, partecipato. Ci abbiamo provato, proponendo un nome per un percorso unitario, nel quale potessero convergere tutte le forze politiche - civiche e non solo - che hanno a cuore il futuro di quella comunità

LEGGI NOTIZIA

Foto
Coldiretti; Il territorio casertano "invaso" dai cinghiali Documento al Prefetto
SINDACATI  -  COLDIRETTI
Tra le conseguenze negative del lockdown c’è un incremento della pressione dei cinghiali sul territorio casertano, che devastano le coltivazioni e mettono in pericolo l’incolumità pubblica. È l’allarme lanciato dalla Coldiretti Caserta attraverso un

LEGGI NOTIZIA