titolo
Locanda La Molara
COMUNI  -  MONTORO
La violenza alle donne è distribuita nella società Bisogna lottare di più; M.D.
10 FEBBRAIO 2020 - Ore 15:41

"La violenza sulle donne è un fatto pubblico. Per quanto noi rileviamo dagli organi di informazione televisivi e giornalistici sulle pressoché quotidiani notizie di violenze sulle donne e nonostante la tristezza estrema che stringe l'animo e turba la mente di fronte a tali azioni, registriamo che tali indegni e vergognosi comportamenti violenti si verificano dappertutto. Nelle metropoli e nelle aree del cosiddetto benessere come delle periferie dove è più forte l'enarginazione, il disagio e l'esclusione sociale. Fattori culturali sicuramente, concezioni centralistiche dell'uomo nel rapporto di coppia, abuso della donna quale elemento strumentale del proprio percorso esistenziale e tante altre riflessioni che rischiano di spostare un dramma che sempre più è un fatto sociale in un contesto di approfondimento letterario e salottiero. Il dramma è reale, ha una sua portata che può sfuggire, come sfugge ad una interpretazione visiva di facile percezione. Molte volte e più vicino a noi di quanto si possa immaginare. Certo rimane sempre l'interrogativo su cosa si possa fare di più e meglio, ove si faccia qualcosa. Certo il corso della giustizia e le forze dell'ordine poste a tutela della legalità e della sicurezza fanno il loro dovere ma intervengono a fatto avvenuto, a reato consumato. Certo l'elemento culturale che muove dalle scuole, che deve essere più forte nella vita aggregativa della Parrocchie, dei centri di vita sociale e dei presidi istituzionali è un fattore fondamentale che tocca la vita ed i comportamenti della persone. Oltretutto questo però serve altro e la politica può fare molto, specie nelle nostre Comunità, dove il senso di aggregazione è ancora abbastanza forte ed il senso di solidarietà vivo in tantissime persone che lo esprimono con riservatezza e nella tutela del silenzio. La pari opportunità non è un optional sociale o politico. Le politiche sociali devono inglobare questi fenomeni per tenerli nella doverosa attenzione, rompendo le maglie di una finzione sociale che vuole essere di ipocrito rispetto dell'ambito privatistico. La violenza sulle donne deve essere un fatto pubblico, un fatto sociale, deve riguardare tutti noi, la nostra vita di Comunità, se non vogliamo sentirci in colpa. I primi sintomi devono essere un campanello d'allarme per tutti e devono destare la politica locale spingendola nel sociale, raggiungendo, nei modi possibili i luoghi del dolore e della sofferenza personale. Quello che non molto lontano da noi avviene, come è avvenuto, ci rende tristi, ci porta a chiuderci in una sorta di comprensione tutta intima e personale, senza effetti ed interventi necessari. Serve molto di più. Una politica di pari opportunità deve veicolare oltre ai concetti le azioni necessarie per impedire che la violenza cieca su una donna devasta il corpo e la tenda vittima. Ci si chiede se e come poteva essere evitata questa ulteriore azione di violenza, spesso accaduta agli amici della porta accanto. Qualcosa si poteva fare. Passare dal privato al sociale che coinvolge ed aggrega non è facile ma necessario. Questo è il punto centrale che la stessa commissione nazionale parlamentare contro la violenza sulle donne ha evidenziato. È chiaro l'intento. Far diventare sociale un fatto blindato nel privato vuol dire far vivere la solidarietà vera, quella che deve palpitare ed esprimersi nella vita della Comunità. La politica ha il dovere di intervenire non solo per far sentire la propria voce ma per aiutare chi vive questa difficoltà, riuscendo prima a conoscere e capire cosa avviene nella Comunità che ha il dovere e l'obbligo di seguire e governare. Diversamente svolgerebbe un ruolo formale, di mera apparizione quando tutto è inutile quando si consumano certi drammi. Noi come gruppo consiliare di Montoro Democratica esprimiamo le nostre idee, diamo il nostro contributo all'impostazione e soluzione dei problemi emergenti auspicando che tale intento e tali azioni trovino giusto investimento".  Il Gruppo Consiliare di Montoro Democratica

 



Comunicato - Montoro - 10 FEBBRAIO 2020 - Ore 15:41






NEWS COMUNI

Progetto "Giovani in Comune"; Ricciardelli: Santa Paolina primo Orgogliosi
COMUNI  - 
Il comune di Santa Paolina è tra le 29 amministrazioni della Campania ad aver ottenuto il finanziamento del

LEGGI NOTIZIA
Grottaminarda; Cobino: L'IISS fiore all'occhiello della Formazione in Ufita
COMUNI  -  GROTTAMINARDA
Grottaminarda. Dalla Casa comunale, il Sindaco Angelo Cobino: Un Istituto ben radicato sul territorio, che

LEGGI NOTIZIA
Comune Ariano I.; Ripresa graduale dell'attività didattica in presenza
COMUNI  -  ARIANO IRPINO
Ariano Irpino. Dalla Casa comunale: Si comunica che da oggi, 11 Gennaio nel Comune di Ariano Irpino, in ottemperanza

LEGGI NOTIZIA
Grottaminarda; Da Bruxelles il nuovo Parroco, Don Rosario
COMUNI  -  GROTTAMINARDA
Grottaminarda. Nel corso di una celebrazione eucaristica dedicata al Santissimo nome di Gesù, alla presenza

LEGGI NOTIZIA
Restauro Dogana Avellino; Le domande di Petecca all'Amministrazione
COMUNI  -  AVELLINO
Avellino. Il Presidente dell'Ordine degli Architetti, Erminio Petecca: Abbiamo avuto notizia che al Comune di

LEGGI NOTIZIA
Summonte; Giunta "parzialmente revocata" Saccardo fuori Resiste Dello Russo
COMUNI  -  SUMMONTE
Summonte. Il Sindaco Pasqualino Giuditta modifica parzialmente la Giunta. Esce il Vicesindaco,

LEGGI NOTIZIA
Comune AVellino; Bar chiusi Dalle ore 14, 31 Dicembre alle 5, 1 Gennaio
COMUNI  -  AVELLINO
Avellino. Dalla Casa comunale: Il Sindaco Gianluca Festa ha firmato una Ordinanza attraverso la quale dispone la

LEGGI NOTIZIA
Comune Avellino; Venduto il "Paria e Lavoro" all'Ordine dei Medici
COMUNI  -  AVELLINO
Avellino. "Il piano di vendita dei beni, prodotto dal mio assessorato qualche mese fa, entra nel vivo con un

LEGGI NOTIZIA
UltimeNews


Foto
Alla Camera;: Matteo, "nome comune denominatore" delle crisi del Conte Premier
POLITICA  - 
Roma. Il Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, Oggi, Lunedì 18 Gennaio alle ore 12 terrà alla Camera dei Deputati le Comunicazioni sulla situazione politica in atto. NDR: Cosa accadrà poi (prossimi giorni) non è possibile definirlo. Ricomposizione

LEGGI NOTIZIA

Foto
Crisi politica: D'Andrea: Manca il pensiero tra le "comari" Ci vuole l'Ulivo
POLITICA  - 
"Emergenza e intelligenza. Viviamo un periodo nel quale la crisi sanitaria fa il paio con quella politico-istituzionale, però in carenza di intelligenza". La durissima e realistica analisi politica di Aldo D'Andrea, Cardiochirurgo, Dirigente Medico, Professore Universitario

LEGGI NOTIZIA

Foto
Maria Morgante, ASL: 36 positivi al COVID 8 a San Martino Valle Caudina
ENTI  -  A. S. L. AVELLINO
L'Azienda Sanitaria Locale, diretta da Maria Morgante, comunica che, su 1.129 tamponi analizzati, sono risultate positive al COVID 36 persone: -  1, residente nel comune di Ariano Irpino; -  1, residente nel comune di Avella; - 6, residenti nel comune di Avellino; -

LEGGI NOTIZIA

Foto
VV F; Neve in Irpinia Laceno un incanto La foto splendida dai Caschi Rossi
CRONACA  - 
La perturbazione a carattere nevoso che nel pomeriggio ha interessato l'Irpinia ha visto i  Vigili del Fuoco  impegnati in diversi interventi, soprattutto per soccorrere le autovetture bloccate lungo le arterie stradali. In città sono state recuperate autovetture a Rampa

LEGGI NOTIZIA

Foto
Regione; Emergenza COVID 111 positivi in meno rispetto ad ieri
ENTI  -  REGIONE CAMPANIA
Napoli. La Regione Campania comunica i dati relativi all'emergenza COVID: Questo il bollettino di oggi:     Positivi del giorno: 1.021 (di cui 56 casi identificati da test antigenici rapidi) di cui Asintomatici: 908 Sintomatici:

LEGGI NOTIZIA