Basket Scandone; Battuta Capo d'Orlando Secondo posto "condiviso" con la EA7

Termina con un nuovo successo il 2017 della Sidigas Scandone Avellino e resta al secondo posto  (18 punti) insieme alla EA7 Emporio Milano alle spale della Germani Basket Brescia a 20, I biancoverdi battono Capo D’Orlando con il punteggio di 97-69. Il roster guidato da Stefano "Pino" Sacripanti ha condotto dall’inizio alla fine giocando una gara di grande spessore su entrambi i lati del campo. Difficile identificare il migliore in campo per i biancoverdi, perché tutti gli effettivi entrati sul parquet hanno dato il loro contributo e hanno contribuito alla vittoria. Apre Rich dal pitturato, rispondono in sequenza Maynor e Delas. Ancora il numero 25 irpino segna in penetrazione e Filloy s’iscrive a referto con la tripla (7-4). La Sidigas piazza il break: tripla di D’Ercole, dall’altro lato va a segno Kulboka alla stessa maniera. Filloy realizza da oltre l’arco mentre Leunen concretizza un gioco da tre punti e Fesenko fa bottino pieno dalla lunetta (20-9). Dopo un contropiede di Filloy, gli ospiti spezzano il break con 5 punti consecutivi di Ikovlev (22-14). Entrano Scrubb e Fitipaldo ed Avellino torna a macinare gioco e punti, con il numero 11 biancoverde che serve un assist al bacio per Filloy che ringrazia. Il play argentino allo scadere del quarto piazza la tripla del +9 (27-18). Il secondo quarto si apre con una magia di Stojanovic che serve Delas. Avellino però piazza il break: Scrubb manda a schiacciare N’Diaye, subito dopo Filloy lancia lo stesso Scrubb in contropiede, mentre Fitipaldo segna la tripla che costringe Di Carlo al time out (33-20). La partita s’infiamma con le squadre che si affrontano a viso aperto. Per la Sidigas segnano N’Diaye e Filloy, per gli ospiti Atsur e Delas, ma il vantaggio irpino resta invariato (39-28). Dopo un canestro di Scrubb, Alibegovic concretizza un gioco da tre punti e Sacripanti chiama time out (41-31). Dopo un gioco da tre punti di Kulboka, la Sidigas piazza un 11-0 di parziale grazie ai canestri di Fesenko, Rich e Scrubb, che subito dopo esce tra gli applausi del pubblico (52-34). Dal sito della Società la cronaca della partita giocata ieri. Al ritorno dall’intervallo lungo Leunen dà il massimo vantaggio alla Sidigas dalla lunetta. Capo D’Orlando reagisce piazzando un 7-0 di parziale tutto ad opera di Wojciechowski che riporta a -13 gli ospiti. Contro break avellinese di 5-0 con Fesenko e Leunen ed Avellino ritorna a +18 (61-43). Avellino gioca bene su entrambi i lati del campo: ritorna Fitipaldo e subito piazza la tripla, Rich subisce due falli antisportivi e la Sidigas si porta sul +23 (72-49). Gli ospiti provano a rientrare con i liberi di Stojanovic ma a fine periodo Avellino è a +20 (72-52). Nei primi minuti dell’ultimo quarto il punteggio rimane invariato, lo sblocca Stojanovic in penetrazione ma due triple di Zerini e Filloy danno il +24 alla Sidigas (78-54). I biancoverdi giocano sul velluto e si portano sul +30 grazie ai canestri di N’Diaye, Fitipaldo e Zerini (87-57). Segna ancora Fitipaldo ma gli ospiti prova una reazione con le triple di Kulboka e Maynor, Zerini e Richperò dalla lunga ristabiliscono le distanze (95-65). Sacripanti inserisce Parlato, Sabatino e Mavric con quest’ultimo che con un canestro da sotto chiude la gara. 

- Redazione - Avellino - Data 28/12/2017 - Ora 23:47