Autotrasporti Guerriero

Calcio; Avellino escluso dalla Serie B Ricordo bocciato anche dal TAR del Lazio

L'U.S. Avellino è fuori dal campiona di Serie B. Dopo i ricorsi respinti dalla "Giustizia" dello stesso mondo del calcio, arriva il responso definitivo (o che potrebbe esserlo se altra via non sarà seguita dal club) del Tribunale Amministrativo del Lazio. Sostanzialmente l'Avellino scompare dal calcio professionistico e di fatto è la seconda volta. Sembrerebbe che la "storia" finisca per un "cavillo" e questo fa "bruciare" ancora di più il "caldo tifo" biancoverde. Dopo le flebili speranze della mattinata è arrivata la cocente delusione. 

"In queste ore di trepidante attesa e di grande difficoltà abbiamo il dovere di restare tutti uniti intorno all’Avellino, per il bene di una storica realtà sportiva che vuole conservare la serie B, nel nome di una città, di un’intera provincia e di una straordinaria tifoseria che non merita trattamenti ostruzionistici e discriminatori.

Il presidente Walter Taccone intende ringraziare lo staff di avvocati, di periti e quanti hanno affiancato l’U.S. Avellino in questa difesa che rasenta quasi una battaglia contro tutto e tutti, ciascuno per i propri interessi personali da conquistare e da difendere.

La grande professionalità del team legale e l’abnegazione nel condurre questa difesa ad oltranza resterà sempre nel cuore di tutti i tifosi e di tutte le persone che credono ancora nella giustizia.

Non resta che attendere l’esito del ricorso al Tar.

Forza magico Lupo.

Vinci ancora una volta".

- Redazione - Avellino - Data 07/08/2018 - Ora 16:12