Voto Avellino; I "politici" vivono in "promiscuità" solo durante le elezioni?

Avellino. "A venticinque giorni dal voto, il clima non è dei migliori. Si sente. E si vede. Stasera per strada ci siamo solo noi candidati. Sapete che vi dico? Io mi vòto!". Le parole di Giovanni D'Ercole candidato al Consiglio comunale "postate" sulla sua "pagina" ("Io mi vòto" è inteso come "mi vot'a ret'). D'Ercole dice una "triste verità" ma dovrebbe essere una "ammissione" di colpa che qualche "politico" dovrebbe fare, ovvero quella di farsi "vedere" per il Corso quasi esclusivamente in "prossimità" del votare, che sia per le Politiche, regionali o amministrative. Abbiamo notato, inoltre, "pagine" social attive solo in "periodi elettorali" con una ferma da 5 anni. La "comunicazione politica", il "frequentare", il "vivere la Città", la "promiscuità" è solo "sotto il voto"?

- Redazione - Avellino - Data 16/05/2018 - Ora 11:09