Basket Scandone; Terza gara consecutivo al pala Del Mauro

Terza gara interna in una settimana per la Scandone Sidigas Avellino, che dopo aver battuto il Bakken Bears nella gara di andata delle semifinali di FIBA Europe Cup, si rituffa in campionato preparandosi ad affrontare la Victoria Libertas Pesaro di coach Massimo Galli; Terza gara consecutiva al pala Del Mauro, dopo la prima di Domenica scorsa contro la Vanoli Cremona (cronaca a piè di pagina). Il match sarà valevole per il 26° turno del campionato italiano Legabasket Serie A ed avrà inizio domani, Domenica 15 Aprile alle ore 17.30. La Società ricorda che la prevendita dei tagliandi per la gara è attiva (tutte le info al seguente link: https://goo.gl/RxHsNQ[.A]).

Coach Stefano "Pino" Sacripanti ha presentato il match questa mattina nella consueta conferenza pre-gara: “Contro Pesaro sarà una partita dalle diverse sfaccettature: innanzitutto sarà importante conquistare punti ai fini della classifica, soprattutto perché giochiamo in casa. Per quanto riguarda il nostro gioco, c’è da dire che stiamo crescendo dal punto di vista dell’intensità nell’arco dei 40 minuti, un aspetto su cui abbiamo lavorato con grande dedizione. Loro hanno cambiato allenatore e hanno vinto una partita importantissima domenica, che potrebbe regalargli la salvezza: di sicuro verranno qui per provare il tutto per tutto e giocheranno con grande libertà mentale. Hanno inoltre cambiato qualche situazione offensiva e Clarke gli ha dato un buon ritmo, dal momento che riescono a giocare in maniera molto più solida. È chiaro che l’approccio, la tensione e gli aspetti tecnico-tattici avranno molta importanza. Abbiamo solo due giorni per preparare questa gara e ci vorrà tanto buonsenso per coniugare la preparazione per il match e la gestione fisica dei giocatori. La mia speranza è che Ariel (Filloy,ndr) - intervista dal sito della Società, recuperi dalle problematiche fisiche che ha avuto negli ultimi tempi: mercoledì gli abbiamo concesso circa 8 minuti e gli sono già sembrati troppi, invece deve cominciare pian piano ad aumentare il suo minutaggio, adesso che ha risolto i problemi che aveva con la caviglia e con la labirintite. Oggi inoltre valuteremo bene lo stato fisico del ginocchio di Fesenko, che gli ha provocato qualche fastidio ieri. Spero di essere bravo nel far sì che i ragazzi approccino al match intensamente e nel fargli capire che, per continuare il nostro processo di crescita, dovremo giocare concentrati per tutti i 40 minuti, a maggior ragione perché siamo già focalizzati sulla partita di mercoledì in Danimarca, che per noi vale tantissimo: dovrò dar riposo a qualcuno dei nostri per arrivare al meglio”.

 

Domenica 8 Aprile: Ritorno alla vittoria per la Sidigas Scandone Avellino, che davanti al proprio pubblico batte la Vanoli Cremona 95-72. Prova di spessore per gli uomini coach Stefano "Pino" Sacripanti che impongono il proprio ritmo dal primo al quarantesimo minuto imbrigliando l’attacco ospite e trovando buone soluzioni offensive. Una grande prestazione di squadra che porta 5 uomini in doppia cifra, ottima la prova di Scrubb e dei soliti Wells, Rich e Fesenko. Una nota di merito va data al duo Fitipaldo-Lawal. Il primo autore di 14 punti e 4 assist, il secondo invece mostra margini di miglioramento da un punto di vista fisico. Partono bene i biancoverdi con Fesenko che viene servito in area trovando la prima schiacciata della serata, Sims ribadisce dalla media distanza mentre Fitipaldo realizza da tre. Avellino difende forte e trova il +5 grazie a Leunen (7-2). Johnson-Odom si sblocca da tre, ma è ancora Fitipaldo a trascinare la Sidigas mettendo a segno 5 punti consecutivi (15-10). Cremona si piazza a zona, ma Avellino è brava a trovare le giuste soluzioni offensive piazzando un break di 8-0 grazie ai canestri di Scrubb, D’Ercole e Lawal, che costringono Sacchetti al time out (23-12). Scambio di triple tra Wells e Diener, ed il quarto termina con i biancoverdi in vantaggio di 11 (26-15). Wells segna in penetrazione portando a +13 i biancoverdi, gli ospiti però piazzano un break di 5-0 con Johnson-Odom e Diener: coach Sacripanti chiama time out (28-20). La partita sale di tono: Ricci e Johnson-Odom vanno a realizzare in penetrazione, ma Avellino risponde con i canestri di Fesenko, Leunen e Rich (34-24). Sims e Travis Diener provano a far rientrare la Vanoli, ma sono Rich e Leunen a dare il +12 alla Sidigas (42-30). Rich si mette in proprio segnando 4 punti consecutivi ed i biancoverdi provano la fuga, con Sacchetti costretto al time out (46-30). Cremona segna solo con Sims e Johnson-Odom, mentre Avellino realizza con Rich e Scrubb, che tengono la Sidigas sul +17 (53-36). Martin allo scadere del secondo quarto piazza la tripla, gli irpini sono avanti di 14 (53-39). Dalla cronaca distribuita dalla Società. Al ritorno dall’intervallo lungo Avellino parte bene con un break di 7-0 grazie ai canestri di Scrubb e Fesenko, Cremona risponde segnando due volte dalla lunga distanza con Travis Diener e Gazzotti. I biancoverdi non si scompongono e si riportano sul +22 grazie a Fitipaldo, Rich e la tripla di Scrubb che costringe Sacchetti alla sospensione (67-45). Al ritorno dal mini intervallo, la Vanoli trova un break di 4-0, ma la tripla di Wells spezza il parziale degli ospiti (72-51).  La Sidigas difende forte mentre in attacco la buona circolazione di palla porta ai canestri di Lawal e D’Ercole; Ruzzier segna 4 punti consecutivi ma Avellino rimane avanti di 22 al 30’ (77-55). Cremona prova a scuotersi con un break di 5-0 che la riporta sotto di 20 punti di svantaggio, ed i canestri di Wells e Fesenko tengono ulteriormente gli ospiti a distanza (81-63). Avellino gioca sul velluto ed in attacco muove bene la palla: Fesenko segna da sotto mentre Fitipaldo realizza 4 punti consecutivi con Sacchetti che chiama time out (89-68). Negli ultimi minuti la Sidigas da spettacolo con le schiacciate di Wells e Scrubb che mettono fine alla partita.

- Redazione - Avellino - Data 14/04/2018 - Ora 17:03