Congresso PD; De Luca-Del Basso De Caro No a platea "ballerina" Salta A.N.?

Questo pomeriggio si è tenuto alle porte di Mecogliano un incontro tra i sostenitori di Michelangelo Ciarcia alla Segreteria provinciale delPD. Inizialmente programmato come una "manifestazione" è diventato un "congressino tecnico" per definire come agire alla luce delle decisioni odierne arrivate da partito nazionale ovvero quelle relative allo spostamento della data congressuale irpina posticipata di una settimana, al 22-23 Aprile e dell'annullamento di 400 tessere a Solofra e 200 a Cervinara, circoli di riferimento delle due aree, De Luca e Del Basso De Caro. Ci è stato riferito, da un/una esponente "decariano/a", quanto segue in estrema sintesi: "Siamo pronti alla celebrazione del Congresso ma devono essere garantite 'le regole e la platea. Non possiamo assistere a continui cambiamenti del "parco votanti". Bisogna smetterla con la "platea ballerina". Al "decariano/a" nostro riferimento abbiamo anche chiesto cosa pensasse dell'improvvisa convercenza su Ciarcia candidato di De Luca e cosa pensa sulle "voci" che temono fughe di massa dall'area De Caro: "La convergenza su Ciarcia è stata piuttosto improvvisa ed ha sorpreso anche me ma al punto in cui si era arrivati, forse non si poteva fare molto altro e non posso dire che sia stata la migliore delle soluzioni ma ad oggi questo è. Dobbiamo aspettare quel che accadrà, a Roma, nell'incontro tra i candidati alla segretria provinciale ed i vertici romani. Potrebbe esserci uno spostamento dell'Assemblea nazionale prevista per il 21 e questo potrebbe significare qualcosa, in un senso o nell'altro. Quanto alla fuoriuscita di esponenti dalla nostra area, posso solo dire che è fisiologico ci siano degli abbandoni o entrate improvvise, degli spostamenti di voto eventuale. Il problema vero è che questo partito continua a perdere consensi e lo fa, tra gli elettori, ed è questo il dato preoccupante. Non ci si rende conto che le Elezioni Politiche del 4 Marzo hanno procurato un "terremoto". Nessuno vuol prenderne atto e si fa finta che tutto va bene. Non è così e lo spettacolo che stiamo mostrando, anche in Irpinia con questo "balletto" non è rigenerante per un partito che ha subito uno schiaffone. Abbiamo bisogno di ridarci una organizzazione ed una dirigenza e lo dobbiamo fare dando certezze":

- Redazione - Summonte - Data 13/04/2018 - Ora 21:57