Autotrasporti Guerriero

Congresso PD; Il Segretario è nell'urna ma non verrà fuori Quale senso?

In relazione alla comunicazione del Dipartimento Organizzazione PD – prot. 001_2018 del 08/01/2018, a firma del responsabile nazionale Andrea Rossi, il Commissario provinciale, on. David Ermini, precisa che:

  • I congressi di Circolo della Federazione Provinciale di Avellino, devono comunque essere celebrati.
  • La data ultima per la celebrazione dei congressi di Circolo è il 28 gennaio 2017
  • Per i Circoli che hanno già comunicato la data del proprio Congresso non sono ammessi rinvii.
  • La Federazione provinciale provvederà a contattare i Coordinatori, Reggenti e/o riferimenti dei Circoli inadempienti per stabilire la data di celebrazione del loro Congresso 

NDR: In base a questo, si protrebbe dire che i "piccoli si scannano nei circoli ed i grandi si "giocano" il Parlamento" dopo il rinvio del Congresso provinciale, che David Ermini, Commissario provinciale aveva "programmato" entro il 21 Gennaio, data dell'Assemblea provinciale. Ermini, non avrà di certo stabilito da solo la data. Qualcuno avrà "sentito"? Chi lo ha tradito? E' evidente che Enzo De Luca ha delle responsabilità in tutto questo (lo voleva prima di Natale ma lo ha rinnegato all'Epifania) come le hanno degli altri che hanno "parlato e non parlato". La paura di qualcuno di perdere in Assemblea era evidente (si stava formando la maggioranza per eleggerlo, inutile dire il contrario) ma questo non rende quanto fatto una cosa "buona e giusta", o no? I Congressi di Circolo nei vari comuni, "vedremo", cosa accadrà ad Avellino, che si sono celebrati e celebreranno hanno portato e porteranno alla elezione dei  Segretari e lo hanno fatto e lo faranno in base alle "mozioni" relative alle attuali aree di appartenenza. Una semplicissima domanda alla quale il "bimbo di petaloso" risponderebbe con facilità: Che senso ha arrivare a "nominare" i Segretari di Circolo, quando poi, al tempo della celebrazione del Congresso provinciale, "annunciato straordinario" (addirittura viene detto dopo le Amministrative, quindi in Estate ma si  pensa anche all'Autunno col regionale, "su per giù", in base alle "norme", evidentemente ed eventualmente) si dovrà rifare tutto? Andare ad eleggere, come ora si "prevedede", il Segretario provinciale dopo le Amministrative, quando nel frattempo, tra Politiche ed voto locale, la "geografia interna" del partito sicuramente avrà subito uno "sconquasso" si crede sarà veramente "più facile di ieri"? La "frenesia" politica di qualche personaggio, più di uno, sta distruggendo questo partito ma non ne pagherà le conseguenze perchè la "classe" che compone questo partito è sostanzialmente della stessa "pasta", politicamente. Le "liti" sembrano essere fondate sul nulla anche se ci credono quando si "accapigliano". Perchè, a questo punto, come proposto da noi su "suggerimento" di pezzi del PD, non è stata rinviata solo l'Assemblea provinciale? Non serve a nulla "fare" dei Segretari di Circolo a tempo che avranno a che fare con propri iscritti collocati altrove, come loro stessi magari se non addirittura usciti dal partito successivamente alle Politiche ed alle Amministrative successive. 

- fero - Summonte - Data 12/01/2018 - Ora 00:43