Carabinieri; Foglio di Via per giovani dell'Est "devoti" di San Gerardo

È andata male a quattro giovani dell’est Europa che, controllati dai Carabinieri della Compagnia di Montella, sono stati allontanati con Foglio di Via Obbligatorio. In Materdomini, durante un normale servizio per il controllo del territorio, predisposto in occasione delle cerimonie religiose celebrate presso il Santuario di San Gerardo Maiella principalmente per monitorare qualche malintenzionato che raggiunge la meta religiosa non perché devoto al Santo ma per tentare di mettere a segno qualche furto all’interno delle autovetture in sosta o qualche borseggio in danno di pellegrini, i Carabinieri della Stazione di Caposele procedevano all’identificazione di quattro giovani, dell’età compresa tra i 20 ed i 30 anni, tutti di origini romene e residenti a Napoli. Alla specifica richiesta dei militari operanti, gli stessi asserivano di essere “particolarmente devoti al Santo”. Tale affermazione, tuttavia, non convinceva i Carabinieri che decidevano di approfondire il controllo. Condotti in Caserma, si appurava che a loro carico figuravano numerosi precedenti penali, principalmente per reati contro il patrimonio. Ultimati i controlli di rito, veniva avanzata nei loro confronti proposta per l’emissione della misura di prevenzione del Rimpatrio con Foglio di Via Obbligatorio. L’attività di controllo straordinario del territorio disposta dal Comando Provinciale dei Carabinieri di Avellino e finalizzata a garantire sicurezza e rispetto della legalità, continuerà senza sosta nell’intera provincia. Si sensibilizzano i cittadini a continuare a segnalare tempestivamente al “112”, Numero Unico Europeo per le Emergenze, situazioni inconsuete nonché veicoli o persone sospette.

- Comunicato - Caposele - Data 06/12/2017 - Ora 00:43