Gambacorta, FI eletto alla Provincia durante la Segreteria PD "ante" Direttorio

"Il dieci Ottobre 2014 la mia elezione a Presidente della Provincia. Fu un risultato a sorpresa, anche per me stesso: i pronostici della vigilia mi davano ampiamente sconfitto rispetto al Sindaco di Avellino, avversario in quella competizione. E, invece, mi fu attribuita una straordinaria fiducia da tantissimi sindaci e amministratori irpini. Spero di non averla tradita in questo triennio contraddistinto da non poche difficoltà. Continuerò a dare il massimo per la comunità irpina e per contribuire a ridare alla Provincia un ruolo di centralità nel dibattito politico. Ancora grazie a chi ha voluto premiarmi con la sua fiducia. #mimmopresidente#mimmosindaco". Le parole diDomenico Gambacorta, Presidente dell'Ente Provincia e del Comune di Ariano Irpino. Uno "spunto" per ritornare a fare chiarezza POLITICA sulla Segreteria provinciale del PD #carminedeblasiosegretario. Questi "eletto" a fine 2013 si è dimesso a metà Gennaio 2016 con una crisi della Segreteria iniziata nella Primavera del 2015, con il "rodaggio" si arriva ad un anno circa di gestione su quattro di mandato. Dal 2016, Febbraio, il PD provinciale vede in carica il Direttorio per "sopperire" alla mancanza di un Segretario. Durante quel breve periodo di "segretariato" il PD ha visto, nel 2014, Gambacorta, FI, eletto Sindaco di Ariano Irpino, poi, quindi alla presidenza della provincia. Mario Bianchino primo Sindaco della Città di Montoro (unità) sostenuto non dal vertice della segreteria deblasiana-deluchiana ma da chi è uscito quest'anno dal PD, Francesco Todisco ed altri; uno "smacco" visto l'importanza, anche storica della elezione di Bianchino. Ad Altavilla il Sindaco, Mario Vanni, è dell'UdC. Di sicuro dimentichiamo altro e siamo solo ad una "breve rassegna". Lo stesso Gambacorta si dice "meravigliato" di quella elezione perchè i numeri gli erano contrari. La colpa di chi è? Non di Gianluca Festa che si presentò alle "Provinciali" con la sua "DavVero", il quale fu espulso, per farvi ritorno con tutti gli "onori". Non è un'altra sconfitta di quella Segreteria? Bianchino è attualmente vicino all'area di Umberto del Basso De Caro ed anche un Assessore del Comune di Avellino, Augusto Penna, che faceva parte di quella segreteria e che sembrava essere vicino a quella area (si può trovare su cinquerighe.it una dichiarazione non di appartenenza ma di vicinanza ad una associazione, Openirpinia), attualmente è "dalle parti" di Del Basso De Caro visto che hanno firmato un documento degli stessi "decariani". Allora, di cosa stiamo parlando? La nostra è solo e soltanto una valutazione politica per aiutare a discernere le ragioni di una crisi politica irreversibile, sembrerebbe allo stato. Il "Direttorio" (Valentina ParisRosetta D'Amelio, Luigi Famiglietti, Enzo De Luca) hanno eredidato una "crisi politica" che non avranno risolto ma non l'hanno creata come bisogna rendersi conto che la Segreteria nazionale ha delle "responsabilità" politiche in quanto negli ultimi due mesi sembra "addentrarsi" mentre prima "poco lo ha fatto? E' così o no? Ricordiamo quella Segreteria da chi era composta e si noterà che con l'ex Segretario è "rimasto" solo Losco, "sbagliamo"? Tutti o quasi hanno preso le distanza da quella esperienza politica. Una ragione ci sarà?Più, di una, alcune le abbiamo elencate sopra. 


- Redazione - Summonte - Data 11/10/2017 - Ora 12:33
Notizie Correlate
Alluvione Sannio '15; I privati hanno ricevuto indennizzo; Del Basso De Caro, PD
Congresso regionale PD; Slitta? Crisi irpina La Lengua non andava "sostituita"?!
Rosatellum; Del Basso De Caro, PD alla Camera per votare Avrà novità su Ermini?
Dal MiT 46,6mln per due tratte ferroviarie in Campania; Del Basso De Caro, PD
Fondi alle ferrovie campane; Mortaruolo plaude a De Luca e Del Basso De Caro
Commissariamento politico PD; "Regalo" d'addio di Del Basso De Caro ai suoi?
Visto dove si è cacciato il PD, perchè non candidare Ermini Sindaco di Avellino?