1

Amministrazioni provinciali che potrebbero fallire Il "rimedio" di D'Agostino SC

Il deputato di Scelta Civica, Angelo D’Agostino, ha presentato due emendamenti alla manovra finanziaria in esame alla Camera che, se accolti dal Governo, potrebbero sottrarre molte Amministrazioni provinciali dal rischio di fallimento. “Lo scorso 23 Febbraio – spiega il parlamentare - la Corte dei Conti nel rapporto alle Camere sulla situazione dei bilanci delle Province, ha evidenziato le enormi difficoltà nelle quali versano questi enti. Una condizione determinata dalla forte riduzione delle risorse destinate a funzioni che sono ancora esercitate dalle province con carattere di continuità e in settori di particolare rilevanza sociale. Nel 2017 è stata registrata una carenza di risorse correnti pari a 650 milioni, risorse che sono indispensabili per assicurare l’esercizio delle funzioni fondamentali a fabbisogni standard. Il Governo deve prendere atto di questa situazione e - prosegue D'Agostino - deve adottare i provvedimenti che sono necessari a superare la condizione di squilibrio strutturale dei bilanci, determinatasi in particolare negli ultimi due anni. In tal senso vanno gli emendamenti predisposti da alcuni amministratori e da me sottoscritti insieme ad altri parlamentari. Qualora questi non fossero recepiti, chiederò l'approvazione di un Ordine del giorno che impegna il Governo a prendere in considerazione la ormai complessa situazione nella quale versano le Amministrazioni provinciali e ad adottare ulteriori misure che servano a garantire l’erogazione di quei servizi di fatto essenziali per i cittadini che sono ancora di loro competenza".

1
- Comunicato - Avellino - Data 15/05/2017 - Ora 16:07