1

Coldiretti; Ischia si colora di giallo Un nuovo modello per l'agricoltura

L’isola di Ischia si colora di giallo con il primo mercato di Campagna Amica, grazie all’impegno della Coldiretti Campania e della federazione di Napoli. Dopo aver accolto l’invito del Comune di Serrara Fontana a condividere il progetto “Ischia Km Zero”, Coldiretti ha inaugurato ieri in piazzetta Succhivo l’avvio di un percorso che punta a coinvolgere tutta l’isola. Il luogo messo a disposizione dal sindaco Rosario Caruso si trova nei pressi del suggestivo borgo Sant’Angelo, il porticciolo dove trascorre le vacanze la cancelliera tedesca Angela Merkel. “L’agricoltura della terza isola italiana – spiega Salvatore Loffreda, direttore regionale di Coldiretti – sta vivendo una nuova stagione, dopo essere stata per molti anni sullo sfondo di un’economia fondata essenzialmente sul turismo. Il successo del primo mercato di Campagna Amica dimostra che c’è una forte richiesta di autenticità e di legame con il territorio da parte dei residenti e dei turisti. Ieri, nonostante tutte le difficoltà fisiologiche di un inizio, gli ischitani e i turisti hanno accolto con gioia e interesse l’approccio della vendita diretta e del rapporto con gli agricoltori. Abbiamo visto tantissimi turisti affascinati dall’esperienza della scoperta dei sapori dell’isola interagendo con i produttori. In questa prima esperienza abbiamo raccolto l’entusiasmo dei giovani agricoltori dell’isola, guidati da un loro coetaneo, il presidente di Coldiretti Ischia Roberto Mattera. A loro è affidato il compito di dare gambe e idee a un nuovo modello di agricoltura per l’isola, fondato sulla qualità, sul legame con cultura e turismo, sulla scoperta del territorio. Concetti che si ritrovano tutti nelle opportunità della multifunzionalità agricola, che in una terra circondata dal mare può spaziare senza limiti alla creatività”. Oltre agli agricoltori isolani che hanno aderito alla rete di Campagna Amica, erano presenti anche produttori rappresentativi di eccellenze produttive regionali non presenti sull’isola, con lo scopo di creare sinergie tra gli agricoltori campani e di trasferire buone prassi in uno scambio virtuoso. Nello stand curato da Aprol Campania – con la partecipazione del presidente Francesco Acampora – è stato effettuato anche l’esame con l’oxitester, mettendo a confronto un campione proveniente dalla filiera tracciata dell’associazione degli olivicoltori campani e un altro prelevato da un ristorante a caso. Nel primo caso l’acidità è risultata dello 0,18 mentre nel secondo è risultato dello 0,62. Il lancio di Campagna Amica è stato anche l’occasione di un primo confronto con le Istituzioni locali, ma anche con il mondo della cooperazione locale. Una sfida raccolta da Uecoop, la centrale cooperativa nata in Coldiretti, che con il coordinatore regionale Flavio De Marco ha incontrato la cooperativa dei vignaioli ischitani e una rappresentanza di cooperative di pescatori. Due esempi virtuosi tra terra e mare che sull’isola possono dare vita ad una rete di imprese dalle grandi potenzialità.

1
- Comunicato - Avellino - Data 14/05/2017 - Ora 11:36